you are here:

Cerca nel sito

Pubblicità 2

Per la tua pubblicità, contatta l'amministratore

Pubblicità 3

Per la tua pubblicità, contatta l'amministratore

La moglie del portiere non può ritirare la posta dei condomini PDF Stampa E-mail
Informazioni legali - Sentenze Massime
Cassazione 9511/2005

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, che ha accolto il ricorso di di un cittadino dello Stato del Vaticano che aveva protestato perche' il verbale con il quale gli era stata contestata un'infrazione del Codice della Strada era stato ritirato dalla moglie del portiere, nell' assenza temporanea del marito dalla portineria.
Mentre il giudice di pace, che aveva emesso la sentenza di primo grado, non aveva avuto nulla da eccepire facendo riferimento alla legge 890 del 1982 secondo la quale la moglie del portiere fa le sue veci nonché alla vecchia usanza di portineria, la Suprema Corte ha ritenuto che la moglie del portiere non è autorizzata a ritirare la posta dei condomini. Nel caso, e' come se comunicazioni, bollette, e tutto il resto della corrispondenza non fossero mai arrivate.