you are here:

Avviso

 

 

VENDO TENUTA AGRICOLA FORESTALE

DI MIA PROPRIETA' A

PESCAGLIA (LU)

CHI E' INTERESSATO MI CONTATTI

 

Cerca nel sito

Pubblicità 2

Per la tua pubblicità, contatta l'amministratore

Pubblicità 3

Per la tua pubblicità, contatta l'amministratore

Lavori urgenti come far pagare l'altro proprietaro? PDF Stampa E-mail
Comunicazione - Chiedi e ti Rispondo

Gentilissimo Testa,
dovrei affrontare i lavori di ristrutturazione della mia prima casa nel centro storico. Il piano sottostante è di un altro proprietario. Essendo soltanto in due come vengono ripartite le spese relative al tetto ed al solaio? L'altro proprietario ha già espresso la sua volontà di non partecipare alle spese poiché le ritiene non urgenti anche se lo stabile è in stato fatiscente e il mio appartamento risulta come prima casa. Come mi devo comportare? Posso chiedere il recupero forzato della somma spettante (12 mila euro circa)? In che modo? Quali sono i tempi di un eventuale pignoramento per il recupero del credito che mi spetta?
Grazie infinite per l'attenzione che vorrà dedicare a questa mia.
Giorgio


La prima cosa che deve fare è chiamare un tecnico abilitato, possibilmente in accordo con il proprietario dell'altra unità immobiliare, che valuti e rediga una relazione tecnica delle necessità d'intervento di manutenzione straordinaria ed ordinaria sulle parti comuni e visto la situazione in cui siete, anche delle tabelle di riparto delle spese di tutte le parti comuni che dovete accettare entrambi in modo che sin da ora ed in futuro non abbiate più problemi del come ripartire le spese che affrontate ed affronterete.
Fatto ciò se il tecnico ha valutato lo stato di urgenza d'esecuzione dei lavori sulle parti comuni, lei provveda immediatamente ad avvisare con raccomandata con ricevuta di ritorno l'altro titolare, che il giorno ...alle ore.... lei inizierà i lavori perché necessari come da relazione tecnica che allegherà, e che il costo totale è di ......, la quota a lui spettante è di ....... e che dovrà versarla entro il.....
Se il signore non si degnerà di contattarla, lei proceda e poi se non verserà la sua quota gliela dovrà sollecitare con raccomandata RR.; se non dovesse versarla ugualmente si dovrà rivolgere alle autorità competenti denunciando il tutto  ed allegando la documentazione con la lettera di sollecito; poi dovrà chiedere l'emissione di decreto ingiuntivo, per questa ultima fase dovrà richiedere il supporto di un legale.
Distinti saluti
Umberto Testa