you are here:

Cerca nel sito

Pubblicità 2

Per la tua pubblicità, contatta l'amministratore

Pubblicità 3

Per la tua pubblicità, contatta l'amministratore

Invalidazione dell'assemblea e tabella d'applicare PDF Stampa E-mail
Comunicazione - Chiedi e ti Rispondo

Sono un condomino (proprietario) tutti lo siamo nel nostro fabbricato, e abito in un palazzo anomalo in quanto è strutturato su 6 piani di cui uno è al piano strada con ingresso principale, due piano sono sopra  il livello della strada e tre piani sono sottoposti alla strada. Per questa ragione quando è stato costruito il palazzo il pozzo per la raccolta dei liquami è stato posizionato ai piedi del palazzo e provvisto di una pompa per il sollevamento dei liquidi nella condotta comunale che si trova sulla strada. Ultimamente si è rotta la pompa e siamo stati costretti a cambiarla con un costo di 1.500.00 euro. In sede di riunione condominiale abbiamo deciso di ripartire la spesa diviso 13 (numero di proprietari), alla riunione non eravamo tutti presenti su 13 proprietari ne mancava solamente 1. Questo condomino al ricevimento del verbale di assemblea si è opposto ed ha invalidato la decisione presa, dicendo che bisogna sempre attenersi alle tabelle millesimali. Tengo a precisare che una tabella che regola esclusi- vamente la fogna non c'è ne ci sono riferimenti al riguardo  nel regolamento di condominio.

Le tabelle di cui siamo provvisti sono la TABELLA A e B. LE MIE DOMANDE SONO:

1) IL CONDOMINO ASSENTE PUO' INVALIDARE UNA DECISIONE PRESA DALLA MAGGIORANZA? 

2) QUALE TABELLA BISOGNA APPLICARE PER LA RIPARTIZIIONE DI QUESTA SPESA?

Suppongo che il condomino si sia rivolto alle autorità competenti per far invalidare l'assemblea, entro il termine di trenta giorni dal ricevimento del verbale assembleare. In caso contrario un'assemblea non è invalidata, in quanto solo un magistrato può dire se è annullabile o nulla. La tabella che si deve applicare per la ripartizione di questa spesa od altre spese similari è quella di proprietà, in quanto si sostituisce, poiché obsoleto, un bene di proprietà comune. Solo quando si effettua manutenzione di un bene, si applicano altre tabelle preposte in merito. 

Distinti saluti

Umberto Testa