you are here:

Cerca nel sito

Pubblicità 2

Per la tua pubblicità, contatta l'amministratore

Pubblicità 3

Per la tua pubblicità, contatta l'amministratore

Adozione tabelle millesimali PDF Stampa E-mail
Comunicazione - Chiedi e ti Rispondo

Il nostro è un condominio di 9 piani fuori terra, uno seminterrato dove sono ubicate le cantine (una per ogni appartamento) e al quale arriva anche l'ascensore.
Il terrazzo posto sull'ultimo piano dell'edificio (l'ascensore si ferma al piano 8° - ultimo) è utilizzato a rotazione come stenditoio, così come il locale lavatoi sito al medesimo piano.
L'intervento riguarda la sostituzione delle porte, delle sospensioni di piano della porta cabina ascensore e dell'operatore di apertura di tali porte.
Per quanto superfluo, premetto che tale necessaria spesa è stata deliberata in apposita ssemblea e con una magggioranza qualificata rappresentata da oltre 628 millesimi di proprietà.
Il regolamento di condominio redatto dal costruttore dell'immobile nel 1982 ed allegato all'atto di acquisto di ogni singolo appartamento e pertinenze, contiene diverse tabelle millesimali, tra le quali, per ciò che attiene il caso di specie, una appresenta i millesimi di proprietà e prevede che secondo essa siano ripartite anche le "spese riguardanti la manutenzione ordinaria e straordinaria, l'illuminazione e pulizia della scala e dell'androne" l'altra le "spese riguardanti la manutenzione ordinaria e straordinaria, conduzione dell'impianto ascensore".
Quest'ultima tabella tiene conto solo dell'altezza di piano, come matematicamente desumibile.
L'amministratore in carica ha ripartito l'intero importo utlizzando questa tabella e non già quella che rappresenta i millesimi di proprietà come sostenuto dai condomini degli ultimi 5 piani.
Chi ha ragione?
La ringrazio
Mauro Galeotti

 

L'amministratore ha usato legittimamente la tabella inerente la manutenzione ordinaria e straordinaria conduzione impianto ascensore, lo dice la ragione della tabella stessa che deve essere usata “manutenzione ordinaria e straordinaria impianto ascensore” non poteva fare altrimenti.
Distinti saluti
Umberto Testa