you are here:

Cerca nel sito

Pubblicità 2

Per la tua pubblicità, contatta l'amministratore

Pubblicità 3

Per la tua pubblicità, contatta l'amministratore

Risarcimento danni PDF Stampa E-mail
Comunicazione - Chiedi e ti Rispondo
Siamo una società,
abbiamo preso in locazione da diversi hanno un immobile (seminterrato) destinato all’attività aziendale.
Il condominio a seguito di un ordinannza del comune ha rifatto le fognature condominiali, sia interrate che aree.
Tutte le tubazioni transitano dall’immobile a noi locato. Abbiamo dato il permesso di accedervi per eseguire i lavori.
Abbiamo avuto un fermo totale dell’attività di 5 giorni, ed il mancato godimento di oltre il 50% dell’immobile per oltre due mesi, ma non abbiamo richiesto al proprietario nessuna riduzione del canone anche perché nel contratto c’era una clausola che abrogava l’art. 1584.
Ora richiediamo l’imbiancatura totale dei muri,pareti etc e la pulizia totale dei locali, ma ci viene risposto che il condominio imbiancherà solo le parti interessate dalla fognatura (quindi lasciandoci l’immobile a strisce!!) e che per la pulizia dobbiamo provvedere a nostre spese. (Durante il nuovo collegamento delle fognature si è riversato in 4 diversi punti materiale organico!)
Tenga presente che la parte adibita a magazzino è piena di materiale impolverato da polvere di gesso, cemento etc.
Possiamo provvedere noi ad effettuare i lavori (imbiancatura e pulizia) e decurtare la spesa dai canoni di locazione?
Grazie
Voi eravate obbligati a dare l’assenso per permettere i lavori di manutenzione straordinaria riguardo le parti comuni, ma è pur vero che loro sono obbligati a ripristinare i locali nello stato in cui erano.
Pertanto vi consiglio di mandare una lettera A/R, ove intimate al proprietario dell’immobile, il ripristino dei locali e di conseguenza di dare inizio ai lavori entro e non oltre 15 dal ricevimento della stessa specificando che qualora non provvedesse lui o il condominio, darete voi inizio ai lavori nonché che vi rivolgerete contestualmente, all’inizio dei lavori, alle autorità competenti richiedendo tutti i danni sia commerciali, societari,  reali e biologici.
Questo è il da farsi secondo me dalle notizie da voi comunicatemi e comunque allo scadere del termine perentorio vi consiglio di rivolgervi ad un legale specializzato sull’argomento.
Per qualsiasi altro problema o per ulteriori chiarimenti riguardo a questo stesso argomento potete scrivermi come avete fatto o telefonarmi al 328/4830505, distinti saluti.