you are here:

Avviso

 

 

VENDO TENUTA AGRICOLA FORESTALE

DI MIA PROPRIETA' A

PESCAGLIA (LU)

CHI E' INTERESSATO MI CONTATTI

 

Cerca nel sito

Pubblicità 2

Per la tua pubblicità, contatta l'amministratore

Pubblicità 3

Per la tua pubblicità, contatta l'amministratore

Prima Pagina
Per chiudere un porticato in zona sottoposta a vincolo ci vuole la concessione edilizia PDF Stampa E-mail
Informazioni legali - Sentenze Massime

La chiusura di un porticato in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico richiede la concessione edilizia

Cass. pen., sez. III, 20 febbraio 2001, n. 6776

La chiusura di un porticato preesistente con inferriate in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico richiede il rilascio della concessione edilizia e l'autorizzazione, in quanto incide sullo stato dei luoghi.
Con riferimento a villino ad uso prevalentemente estivo sito in una località calda sottoposta a vincolo paesaggistico, la chiusura con inferriata di tre lati di un portico già murato sul quarto lato richiede la concessione edilizia (poiché il vano così ricavato in aggiunta a quelli preesistenti sicuramente si presta ad uso abitativo diurno, quanto meno nel periodo estivo) nonché l'autorizzazione dell'autorità preposta alla tutela del vincolo ambientale (posto che la posa in opera di pesanti cancellate non può non avere un considerevole impatto ambientale da valutarsi attentamente ad opera dell'autorità predetta).

 
Possiamo installare un cancello? PDF Stampa E-mail
Comunicazione - Chiedi e ti Rispondo

Salve! Volevo porvi una domanda. Il mio fabbricato è composto da piano terra magazzini metà commerciale e metà deposito non ancora utilizzati per nessuna attività, primo piano e sottotetto di proprietà mia e di un altro  signore. Vorremmo installare nella corte condominiale antistante il fabbricato un cancello per motivi di sicurezza. Possiamo installarlo a nostre spese, ovviamente consegnando le chiavi al propietario del magazzino,anche se non deteniamo i 667 millesimi del valore del fabbricato? perche' approssimativamente noi 2 arriviamo a circa i 550 millesimi.Se si come dobbiamo procedere?
Grazie e Distinti saluti


Sì, potete installarlo consegnando le chiavi anche al signore, che se vorrà, parteciperà alle spese. La procedura è la seguente:
l'amministratore (o voi) deve convocare l'assemblea straordinaria del condominio   voi in base all'art. 66 delle disposizioni di attuazione del codice civile, con all'ordine del giorno l'istallazione del cancello e la richiesta di presentazione preventivi.
Essendo voi la maggioranza lo deliberate.
Se il signore, nei 30 giorni successivi da quando viene a conoscenza o direttamente in assemblea o per consegna del verbale con prova certa dell'avvenuta consegna dello stesso, non fa opposizione, procedete con l'installazione ed egli dovrà anche partecipare a tutte le spese.
Distinti saluti
Umberto Testa

 
Nell'androne condominiale si può sostare temporaneamente PDF Stampa E-mail
Informazioni legali - Sentenze Massime

L'androne condominiale utilizzato per l'accesso veicolare è funzionalmente destinato anche alla sosta temporanea con veicoli

Cass. civ., sez. II, 7 maggio 2008, n. 11204

L'androne condominiale utilizzato per accedere ai rispettivi immobili anche con mezzi meccanici, è funzionalmente destinato anche alla sosta temporanea con veicoli, trattandosi di uso accessorio al passaggio.
La Corte ha specificato che il passaggio dei veicoli è già di per sè significativo di una evoluzione dell'uso originario dell'androne, che la legittimità della sosta non deve precludere il transito, ma questo deve poter avvenire, anche ai fini della sosta temporanea, per tutti i condomini in applicazione del disposto dell'art. 1102 c.c..

 

 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 68