you are here:

Cerca nel sito

Pubblicità 2

Per la tua pubblicità, contatta l'amministratore

Pubblicità 3

Per la tua pubblicità, contatta l'amministratore

Prima Pagina
Nell'androne condominiale si può sostare temporaneamente PDF Stampa E-mail
Informazioni legali - Sentenze Massime

L'androne condominiale utilizzato per l'accesso veicolare è funzionalmente destinato anche alla sosta temporanea con veicoli

Cass. civ., sez. II, 7 maggio 2008, n. 11204

L'androne condominiale utilizzato per accedere ai rispettivi immobili anche con mezzi meccanici, è funzionalmente destinato anche alla sosta temporanea con veicoli, trattandosi di uso accessorio al passaggio.
La Corte ha specificato che il passaggio dei veicoli è già di per sè significativo di una evoluzione dell'uso originario dell'androne, che la legittimità della sosta non deve precludere il transito, ma questo deve poter avvenire, anche ai fini della sosta temporanea, per tutti i condomini in applicazione del disposto dell'art. 1102 c.c..

 

 
Si possono rifare le tabelle millesimali? PDF Stampa E-mail
Comunicazione - Chiedi e ti Rispondo

Il mio condominio ha tabelle millesimali del 1962 considerando che la mggiorparte degli appartamenti sono stati rifatti con conseguente modifica dei termosifoni e che alcuni anni fa nel passaggio al metano la caldaia è stata trasferita dal semiinterrato alla terrazza condominiale posso avere diritto al rifacimento delle tabelle millesimali senza la maggioranza in assemblea?
E se serve una maggioranza di quanti millesimi deve essere composta?
Grazie
Francesco
domanda e rispostadel 10 luglio 2010

In primis bisogna vedere se le tabelle millesimali del riscaldamento erano fatte in base alla cubatura o come, secondo per rifare qualsiasi tabella millesimale non basta la maggioranza qualificata prevista dall'art. 1136 2° comma del c.c., ma ci vuole l'unanimità.
Se le tabelle sono state fatte a cubatura, come quasi la maggioranza delle tabelle millesimali del riscaldamento, che la centrale termica sia stata spostata non ha alcuna rilevanza.
Distinti saluti
Umberto Testa

 

 
Valore della controversia PDF Stampa E-mail
Informazioni legali - Sentenze Massime

Pagamento delle spese condominiali, valore della controversia

Cass. civ., sez. II ord., 13 novembre 2007, n. 23559

Nei giudizi di impugnativa di delibera assembleare, con riferimento all'azione avente ad oggetto il pagamento delle spese condominiali secondo approvazione dell'assemblea del condominio, il valore della controversia va determinato in relazione alla parte della relativa delibera impugnata, e non alla quota di spettanza del condomino che l'ha impugnata, atteso che l'oggetto del contendere coinvolge i rapporti di tutti i condomini interessati alla ripartizione, e, quindi, l'interezza di tale importo.

 

 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 74